Scheda di Allenamento

di Panarelli Matteo

Questa scheda è utilizzata per il database progressivo dell'annata di lavoro sul pc. Si ispira al linguaggio comune che appare con costanza sulla rivista Il Nuovo Calcio ed è stata adattata alle mie esigenze personali. Penso che il linguaggio comune sia molto importante per cercare di creare e seguire un modello dove ci si possa confrontare e migliorare. Ho detto cose banali ma senza riferimenti il processo di correzione degli errori che nelle specifiche categorie commettiamo quando alleniamo, è molto rallentato, si perde troppo tempo e intanto che le convinzioni diventano più difficili da cambiare.

Gli esercizi, i carichi di lavoro, le percentuali, i minuti utilizzati per arrivare al tema sono da definire categoria per categoria, livello per livello, personali e con numerose varianti da applicare, il Tema però è comune e può diventare per ogni società un progetto su cui lavorare.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

1 Comment

  1. michele pappalardo says:

    La scheda di allenamento mi sembrano belle, completa e professionali....ma per i miei gusti e le mie capacità sono un po troppo...la mia filosofia è quella che una volta fatta l'analisi iniziale ...si decidono gli obiettivi da perseguire e fare TANTO DI POCO...cioè pochi obiettivi ripetuti in tutte le modalità durante l'allenamento....es: obiettivo "passaggio" bene perseguo l'biettivo dalla partita o gioco di messa in azione, passando dall'analitico al situazionale...partita a tema....gioco libero...insomma tutto l'allenamento con un solo obiettivo (tanto di poco) da perseguire. Quindi detto questo la scheda di allenamento è molto più semplice. Per i piccoli amici: gioco di territorio-gioco di linea-gioco di porta.gioco libero max 5>5....per i pulcini: gioco iniziale-esercizio tecnico analitico e situazionale-tattica individuale-partita a tema....per esordienti idem....con i giovanissimi ed allievi aggiungere la parte condizionale a secco o con la palla a secondo dell'obiettivo fisico da perseguire....tieni presente che la concezione più moderna non è dividere la parte tecnica-tattica da quella condizionale ma calcolare il lavoro fisico utilizzato nel eseguire ad esempio un 2>2....ect.ect. Spero di essere riuscito a spiegarmi...

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hit Counter by http://yizhantech.com/