Raccolta Fondi

RACCOLTA FONDI

Tombole, lotterie e pesche di beneficenza

Spesso, nel periodo natalizio, le associazioni sportive organizzano raccolte di fondi - attraverso tombole, lotterie e pesche di beneficenza - da destinare al sostegno delle proprie iniziative istituzionali. Pertanto ci sembra opportuno richiamare brevemente alcune semplici disposizioni per evitare spiacevoli inconvenienti. Innanzitutto è utile fare riferimento alla normativa che regola tale materia, quella dettata dal D.P.R. 26 ottobre 2001 n.430, la quale stabilisce che in linea generale «è vietata ogni sorta di lotteria, tombola, riffa o banco di beneficenza, nonchè ogni altra manifestazione avente analoghe caratteristiche» in tutto il territorio nazionale, fatte salve quelle promosse da enti morali, associazioni assistenziali, culturali, ricreative e sportive senza fini di lucro per far fronte alle esigenze finanziarie degli enti stessi. LOTTERIA Importo complessivo E' la manifestazione di sorte effettuata con la vendita di biglietti staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione, contrassegnati da serie e numerazione progressiva. La vendita dei biglietti deve essere circoscritta al territorio della provincia. L'importo complessivo dei biglietti emessi non deve superare l'importo di euro 51.645,69. TOMBOLA Importo complessivo E' la manifestazione di sorte effettuata con l'utilizzo di cartelle portanti una data quantità di numeri, con premi assegnati alle cartelle nelle quali all'estrazione dei numeri, per prime si sono verificate le combinazioni stabilite (ambo, terno, quaterna, ecc...). I premi messi in palio non devono superare complessivamente la somma di euro 12.911,42. PESCHE O BANCHI DI BENEFICENZA Importo complessivo Si intendono le manifestazioni di sorte effettuate con vendita di biglietti, le quali, per la loro organizzazione non si prestano per l'emissione dei biglietti a matrice, una parte dei quali è abbinata ai premi in palio. Il ricavato della manifestazione non deve superare la somma di euro 51.645,69. A tal proposito la legge precisa le caratteristiche di ciascuna tipologia di iniziativa, definendola seconda la descrizione che segue: Per quanto riguarda gli adempimenti necessari, i rappresentanti legali degli enti organizzatori delle manifestazioni devono darne comunicazione entro 30 giorni al Prefetto ed al Sindaco del Comune nel quale si effettua l'iniziativa, a cui devono essere allegati: - per le lotterie, il regolamento nel quale sono indicati «la quantità e la natura dei premi, la quantità ed il prezzo dei biglietti, il luogo in cui vengono esposti i premi, il luogo ed il tempo fissati per l'estrazione e la consegna dei premi ai vincitori»; - per le tombole, il regolamento con la specificazione dei premi, del prezzo di ciascuna cartella e la documentazione comprovante l'avvenuto versamento della cauzione in misura pari al valore complessivo dei premi in palio. Le autorità competenti interessate dalle suddette comunicazioni - la Prefettura ed il Comune - avranno l'una il compito di verificare il rispetto di tutte le condizioni previste dal D.P.R. n.430/2001; l'altro di vigilare sul regolare svolgimento della manifestazione.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

0 Comments

Be the first to post a comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hit Counter by http://yizhantech.com/