L’erba del vicino stavolta è più verde

La fortuna di poter andare a visitare paesi e culture diverse è molto importante per assumere un controllo più ampio delle proprie ragioni. Chiudersi sotto al cosiddetto "campanile" ha, da sempre rallentato il progresso delle cose e delle persone. Con questo non voglio dire che si debba sconvolgere il passato e men che meno le proprie radici ma il mio ragionamento nasce dal fatto che nel corso della propria vita il genere umano, la persona, cambia, muta, va per conoscenze e per esperienze e abbandona sempre quello che non lo fa stare al mondo bene, cerca di evolversi, dimentica e arriva inevitabilmente a contatto con nuove realtà che nella maggior parte delle volte lo fanno riflettere e lo portano a fare esperienza.

La passione che anima la mente e il cuore di un allenatore di calcio, o di un allenatore in genere è una passione che va al cuore dello sport. L'allenatore dirige il concerto che ha dentro la propria testa cercando sempre di aggiungere uno strumento, una nota in più per conoscenza.

Partendo da un immagine di desolazione - i nostri stadi oggi (Giugno 2015) la mia mente cerca di andare verso la possibile soluzione e girovagando per stadi esteri e per esperienze altrui posso semplicemente dire che l'erba del vicino stavolta è più verde, è più semplice da tagliare, è coltivata e tenuta da un giardiniere che ci tiene a fare bella figura e a far si che si possa anche chiedergli dove e come è riuscito a farla crescere così.

Possibile che a nessuno venga voglia di fare la rivoluzione?

Si è possibile, perchè il meccanismo (e questo vale per ogni lavoro o opera o resto) creato dalla nostra cultura soffoca in partenza diversi progetti e ambizioni. Arriva sempre il momento che qualcuno tende a metterti il bastone tra le ruote e non semplifica le cose. Questo è il vero danno che ci stanno creando nelle nostre teste. La mancanza di sogni veri e di stimoli fa il resto. Non abbiamo la fame giusta per mandare a casa il ciarlatano perchè il sistema crea il fatto che passi dalla parte del torto automaticamente.

Segnalo questo interessante approfondimento sulla gestione degli stadi in europa, clicca qui per leggere l'approfondimento.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

0 Comments

Be the first to post a comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hit Counter by http://yizhantech.com/