La difesa a 4

di Mauro Tassotti

images

È noto che nel calcio ci si possa difendere in più modi, tutti più o meno efficaci. Alla base, comunque, ci sarà sempre una grande conoscenza, da parte dell’allenatore, di ciò che desidera facciano i propri giocatori. La scelta di giocare con i 4 difensori avverrà, dunque, dopo una attenta valutazione da parte dell’allenatore delle singole qualità.

Nella fase difensiva si cercherà di avere più linee di copertura tra la palla e la propria porta, restringendo spazio e tempo al portatore di palla: la prima linea sarà formata dai nostri attaccanti, la seconda dai centrocampisti, l’ultima dai difensori. La fase difensiva con modulo a zona è di tipo attivo: essa si pone, come obiettivo, la riconquista della palla attraverso un atteggiamento aggressivo. Uno dei vantaggi della difesa a zona è che una volta riconquistata la palla, il giocatore si troverà ad agire nella sua posizione naturale ed abituale, dove sarà, dunque, nelle condizioni ideali per esprimersi nel migliore dei modi.

Nell’organizzazione di questo modulo non si possono separare i reparti (difesa, centrocampo e attacco) e risulta fondamentale applicare i principi di pressione, pressing e fuorigioco.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

0 Comments

Be the first to post a comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hit Counter by http://yizhantech.com/