Allenare l’ordine o rispettare la confusione

A cura di Claudio Bianchera

Rispettare il disordine.

Quante volte in uno dei nostri allenamenti richiamiamo all’ordine i nostri piccoli giocatori? Tutti noi cerchiamo in un allenamento di calcio di mantenere più ordine possibile. Ordine sonoro dicendo di non urlare, non fare mille domande contemporaneamente, di non litigare; ordine visivo dicendo di fare restare bene in fila, di fare un bel cerchio, di fare un bel gesto tecnico; ordine etico ordinando di non spingere, non superare, non prendere in giro, non rispondere al mister, non arrabbiarsi, non ridere; ordine tattico dicendo di non andare tutti sulla palla, di passarla, di non scartare tutti, di andare nello spazio (e qui andare in visita degli altri Pianeti del sistema solare..). La maggior parte delle nostre forze fisiche, emotive ed intellettive vengono spese per dare un ordine all’allenamento e mantenerlo per tutta la sua durata...

Scarica il documento completo (Pdf)

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

0 Comments

Be the first to post a comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hit Counter by http://yizhantech.com/